Conclusione

E-mail Stampa
 “Don Arcangelo Tadini intrepido ministro di Dio che si è fatto tutto a tutti per portare tutti a Cristo Gesù. Uomo di profonda umiltà, nell’ardita Opera delle Suore Operaie.. tutto a Dio riferisce e da Lui si aspetta tutto nelle difficoltà. Sempre deferente verso l’Autorità Ecclesiastica... Voglia Iddio che questo servo fedele- gloria del Clero Bresciano- venga presto glorificato, anche in terra, sugli Altari...”
 Con queste parole il giudizio dei teologi esprimevano il loro consenso il 13/5/1964.
 L’iter della causa di beatificazione iniziato a Brescia nel 1960 si concluse il 3 ottobre 1999 con il rito celebrato dal Sommo Pontefice Giovanni Paolo ll .
Per la canonizzazione è stata presentata alla Congregazione delle Cause dei Santi la inspiegabile risoluzione spontanea e duratura da “sterilità di coppia” multifattoriale, di due giovani coniugi. Nella seduta del 15/11/2007 la Consulta Medica del Dicastero ha riconosciuto all’unanimità l’evento “inspiegabile scientificamente”. Dopo l’iter richiesto Sua Santità Benedetto XVl ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto sul miracolo il 6/12/2008 e con la solenne celebrazione del 26 aprile 2009 don Arcangelo Tadini è Santo.
AddThis Social Bookmark Button